DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

I DCA (disturbi del comportamento alimentare) sono costituiti principalmente da anoressia nervosa, bulimia nervosa, disturbo da alimentazione incontrollata e disturbi atipici, cioè non classificabili in nessuno dei precedenti. Tali disturbi sono accomunati dalla ricerca di una magrezza esasperata e da una valutazione di sé basata in modo eccessivo su peso, forme corporee e controllo dell’alimentazione.

Si tratta di disturbi a diffusione crescente nei paesi più sviluppati, che interessano soggetti di età sempre più bassa, prevalenti nelle femmine ma in aumento anche nei maschi.

Il nostro staff è costituito da un’equipe multidisciplinare: pediatra nutrizionista, dietista, psicologo. Ci occupiamo di prevenzione, diagnosi e cura.

[toggle title=”PREVENZIONE” open=”no”]

Nell’ambito della prevenzione sviluppiamo progetti di educazione alimentare, con modalità analoghe alla prevenzione dell’obesità infantile.
Promuoviamo l’adozione di un menù educativo all’interno della refezione scolastica, fondato su varietà e qualità degli alimenti: prodotti di stagione e provenienti dal territorio circostante.
Forniamo consigli ed indicazioni per la lotta alla sedentarietà e la promozione di stili di vita salutari.
[/toggle]
[toggle title=”DIAGNOSI” open=”no”]

La diagnosi si basa su una valutazione multidisciplinare.

  • Visita medica: valutazione non invasiva che comprende antropometria (rilevazione di statura e peso) ed esame clinico generale (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, stadio puberale).
  • Valutazione psicologica: viene effettuata mediante colloquio e somministrazione di test per indagare la presenza dei criteri diagnostici per il disturbo alimentare, con il coinvolgimento dei genitori.
  • Valutazione nutrizionale: si basa sull’anamnesi alimentare e prevede la stima degli apporti nutrizionali al fine di stabilire il programma alimentare.

[/toggle]
[toggle title=”TERAPIA” open=”no”]

Il trattamento prevede un programma di terapia cognitivo-comportamentale multidisciplinare integrato (pediatra nutrizionista, dietista, psicologo, neuropsichiatra infantile).

Vengono perseguiti due percorsi paralleli per la riabilitazione nutrizionale e quella psicologica. Sono previste sedute settimanali con dietista e psicologo e verifiche mensili con tavole rotonde alla presenza di tutti gli operatori e della famiglia. È una metodologia standard adattata all’età evolutiva sulla base dell’esperienza maturata nel nostro centro.

La riabilitazione nutrizionale avviene attraverso la programmazione settimanale dell’alimentazione con la prescrizione di un menù rigido e l’assistenza ai pasti da parte di un genitore o altra figura appositamente formata.

La riabilitazione psicologica prevede la compilazione del diario emotivo, sul quale vengono annotati pensieri, stati d’animo, circostanze significative per il paziente in relazione al proprio disturbo.

[/toggle]